GIORNATA MONDIALE ZONE UMIDE

Ogni anno Legambiente aderisce alla Giornata Mondiale delle Zone Umide che ricorre il 2 Febbraio, per celebrare la firma, avvenuta nel 1971, della Convenzione di Ramsar sulle zone umide di importanza internazionale organizzando eventi per far conoscere, conservare e fruire queste aree e quelle fluviali e lacustri del nostro Paese.

La Convenzione di Ramsar è lo strumento che fornisce ai 170 Paesi firmatari le Linee Guida per la conservazione e l’uso razionale di queste aree e delle loro risorse, ed è l’unico trattato internazionale sull’ambiente che si occupa di questi particolari ecosistemi che, oltre ad accogliere e conservare una ricca diversità biologica di piante, uccelli, mammiferi, rettili, anfibi, pesci e invertebrati, garantisce ingenti risorse di acqua e cibo e altri servizi ecosistemici, svolgendo una funzione fondamentale di mitigazione dai cambiamenti climatici.

Il circolo quest’anno aderisce alla campagna dando inizio al censimento delle zone umide presenti del Paullese, inteso come il territorio di Paullo e dei comuni confinanti. Tutti i cittadini possono contribuire inviando foto/video di zone umide di loro conoscenza all’indirizzo info@legambiente-paullo.it, corredate di un breve testo descrittivo che ne consenta la localizzazione. Se il materiale raccolto sarà già interessante, nel prossimo mese di febbraio sarà messo a punto una primo catalogo online, a cui far seguire una mostra in presenza.

Cogliamo l’occasione per ricordare a tutti che è partita la campagna tesseramenti 2023 e che tutti i cittadini possono cominciare a darci una mano diventando soci Legambiente. Il giorno 14 gennaio all’angolo tra via Matteotti e via Milano dalle 09:00 alle 14:00 sarà attivo un banchetto per il tesseramento di nuovi e vecchi soci. Ricordiamo che è possibile aderire anche online compilando il modulo all’indirizzo:
https://soci.legambiente.it/tesseramento-circoli?id=2234

Puliamo il Mondo 2022 - Paullo/Tribiano

Il giorno 7 ottobre 2022 le classi quarte e quinte della scuola primaria di Tribiano hanno partecipato a “Puliamo il Mondo”, manifestazione promossa da Legambiente. I bambini  si sono rimboccati le maniche e, dopo aver indossato il cappellino e i guanti, hanno raccolto i rifiuti abbandonati nei due parchi del paese e lungo la pista ciclabile, passandoli al setaccio con grande soddisfazione.

Ad aiutare i piccoli, le insegnanti, alcuni amministratori, la protezione civile e i volontari del circolo legambiente Muzza-Paullese.  Sono stati raccolti e differenziati nei vari sacchi plastica, carta, vetro e indifferenziata. La mobilitazione di tutela e salvaguardia dell’ambiente sono due temi di primaria importanza i cui primi interlocutori sono stati proprio i bambini che in questa occasione hanno avuto la possibilità di svolgere un servizio alla comunità e di riflettere sulla necessità di prevenire l’abbandono dei rifiuti.

Cosa rimarrà ai bambini di questa giornata?  Sicuramente un messaggio di profondo rispetto per l’ambiente.

Marinella
Anche a Paullo i parchi pubblici sono stati popolati da una folta schiera di bambini della scuola primaria, che con le loro insegnanti hanno partecipato a Puliamo il Mondo 2022. Quest’anno era il trentesimo anniversario della manifestazione di Legambiente e il neonato circolo Muzza-Paullese deve ringraziare il professor Mesoraca, dirigente dei due plessi scolastici, nonché le insegnanti referenti Giovanna Pedrazzini e Alice Bitetto, e tutte le altre colleghe, per aver aderito con entusiasmo alla manifestazione. Ringraziamo anche le due amministrazioni per il patrocinio e, soprattutto, lo sponsor ufficiale Cambrex Profarmaco.

Per me era una prima volta e non è stato semplice improvvisarmi “maestro elementare”. Non ho potuto che ammirare la docilità e l’ordine con cui questi bambini di sette anni, in fila per due, divisi in classi, con le loro due insegnati e con in testa il loro cappellino giallo attraversavano il paese da via Fleming al parco Muzza. Al parco abbiamo raccolto differenziando rigorosamente carta, plastica e vetro, abbiamo fatto merenda e anche delle bellissime foto, che purtroppo non possiamo pubblicare.

Sulla via del ritorno Piero, uno dei volontari, mi ha fatto notare come i bambini, alcuni, continuassero a raccogliere carte e mozziconi che incontravano sui marciapiedi, anche se l’attività era di fatto terminata. “Non toccherebbe a loro fare questo”, mi diceva, “ma il messaggio è arrivato”. Forse non sarà dimenticato. 

Roberto

Abbattimento degli alberi nell’ambito Dd1 – Paullo

Gli alberi che si vedono sullo sfondo occupano una fascia di rispetto di pochi metri che fiancheggia la paullese. Prima del taglio, avvenuto in ottobre, la vegetazione continuava, senza soluzione di continuità, dalla paullese fino alle case di via Marino, nel quartiere di San Pedrino. Ora non restano che le ceppaie, centinaia di ceppi di robinie, ma anche di olmi, pioppi, salici e altre essenze. Era un bosco? Restiamo in attesa del parere del giudice.

IBAN: IT34F0844133550000000050945
Intestatario: Circolo Legambiente Muzza-Paullese
Agenzia: CREDITO COOPERATIVO DI CARAVAGGIO E CREMASCO – FILIALE DI PAULLO
Causale: FACCIAMO RINASCERE UN BOSCO

Ricorso al TAR per San Pedrino

Circolo Muzza-Paullese

Nel video si vede l’area verde di San Pedrino così com’era quest’estate. Tutti gli alberi che ospitava, robinie in gran parte, ma anche farnie, olmi, salici, platani, gelsi, ciliegi, non esistono più, sono stati abbattuti in ottobre. Un ecosistema ricco di essenze forestali, di fauna selvatica protetta, addirittura di una zona umida, è andato perduto.

Legambiente ha depositato un ricorso al TAR Lombardia contro la delibera che ha autorizzato l’abbattimento, con l’obiettivo di ottenere la ripiantumazione dell’area e il ripristino  dei benefici ambientali che sono andati perduti, un ripristino che andrà a vantaggio del quartiere e dell’intera comunità cittadina.

Fatto il ricorso, si devono sostenere le spese legali. A coloro che volessero aiutarci in questo sforzo forniamo l’IBAN del nostro conto bancario e la causale del bonifico.

Infine, siamo in piena campagna tesseramento 2022. La tessera di socio Legambiente dà la possibilità di partecipare alle iniziative del circolo, oltre che essere un ulteriore sostegno alle nostre battaglie. Potete inviarci una mail a info@legambiente-paullo.it e vi terremo informati sui prossimi banchetti di tesseramento. Oppure potete tesserarvi online usando questo link.

Il circolo ringrazia tutti i cittadini che daranno una mano.

Diventa socio Legambiente

Legambiente Onlus

ATTIVA IL CAMBIAMENTO 💚 DIVENTA SOCIO LEGAMBIENTE:

https://www.legambiente.it/soci/?id=2234

Diventare Socio Legambiente significa poter portare un reale contributo all’ambiente, partecipando a tutte le iniziative di volontariato e alla vita associativa.
Da oltre 40 anni siamo attivi per l’ambiente, diventando l’associazione ambientalista più diffusa in Italia, quella che lotta contro la crisi climatica, l’inquinamento e le ecomafie, nei tribunali e nei territori, insieme alle persone che rappresentano il nostro cuore pulsante.
Lo facciamo grazie ai soci che, anche attraverso una semplice iscrizione, hanno scelto di attivarsi per rendere migliore il pianeta che abitiamo.
CAMBIA IL FUTURO CON NOI!